Anche no

11094690_978757708809264_2839300587420334741_n
Quando si cerca di fare colpo su una persona, solitamente, si dà il meglio di sé stessi, magari ci si riesce anche, poi arriva la richiesta di amicizia su facebook e tutto cambia. Già quando arriva il famoso “grazie per l’amicizia”. Grazie di cosa, pirla?! Poi arriva il messaggio in privato, talmente sgrammaticato da farti arrivare a credere che chi ti scrive sia uno studente erasmus. Davanti a tanta gasparriana scrittura, fai notare che ciò che sta scrivendo è più sbagliato di una relazione con un ex e in tutta risposta ricevi: “Scusa, sto maledetto t9″, mentre compare INVIATO DAL WEB. Per non parlare degli stati profondi che pubblica, che al confronto la lettera alle ascelle ti suona come un inno alla gioia. In un attimo, quello che ti sembrava essere la persona più misteriosa di questo mondo, ti fa venire voglia di spacciare trojan in rete. Ogni suo post inizia con “e poi bho” e ogni sua azione viene annunciata come se dovessero essere aggiunti altri 80 euro in busta paga. “Doccia time” non lascia nessuna possibilità di annegamento, quindi la notifica non interessa più di tanto. Ma, nonostante tutto questo, c’è sempre l’amica/o che dice: “E vabbè conoscilo. Cosa ti costa?”.
Anche no!!!