Capodanno

Happy-New-Year-2014-Vintage-Background-VectorMi sono resa conto che l’anno sta finendo non perché sia il calendario a ricordarmelo, ma perché fb mi rende partecipe dei vari “2013 in breve” dei miei contatti, ed è in momenti come questi che capisco cosa prova un ragazzo quando accompagna la propria fidanzata a fare shopping… Stesso stato d’animo provo quando alcune persone, che credevo avessero fatto la stessa fine dei Blockbuster, decidono di farsi vive per farmi gli auguri o mandarmi qualche simpatica catena “portafortuna” per l’anno nuovo. C’è chi in una notte spenderà un patrimonio pur di dire che il suo capodanno è stato veramente fighissimo, chi inizierà a mandare gli auguri dal 30 “perché poi le linee si intasano”, chi accompagnerà ogni boccone con il proposito che “quest’anno andrò in palestra”, chi affiderà la “gestione” dell’anno che verrà a un paio di mutande rosse e a un cucchiaio di lenticchie, chi taggherà chiunque gli capiti sotto tiro in foto di cotechini e spumanti e chi il 31 se ne uscirà con frasi come: “Ci vediamo l’anno prossimo”. Spero solo, a gennaio, di non dovermi trovare taggata in foto di zamponi o di dover leggere messaggi, figli di un inoltro sbagliato, del tipo: “Faccio gli auguri sinceri a te che sei un’amica speciale… bla bla bla” per poi vedere alla fine un nome che non è il mio…